Biofarma Group e IHS: insieme sul mercato globale degli integratori innovativi

Categoria: Corporate

Biofarma Group, gruppo industriale della provincia di Udine che opera nell’ambito dello sviluppo, produzione e confezionamento di integratori alimentari, dispositivi medici, farmaci a base di probiotici e cosmetici esclusivamente conto terzi, ha acquisito a Dicembre 2021 la divisione dei prodotti finiti di Giellepi, azienda di respiro internazionale fondata oltre 20 anni fa e specializzata sia nella distribuzione di materie prime innovative per prodotti nutraceutici sia nello sviluppo di integratori alimentari e dispositivi medici dati in licenza ad importanti multinazionali: è in relazione a quest’ultimo settore di attività che si concretizza l’acquisizione da parte di Biofarma Group del ramo d’azienda “rinominato” International Health Science (IHS).

"offrire ai propri clienti prodotti e servizi sempre più innovativi e validati da sperimentazione scientifica"

Un’operazione di grande rilievo strategico, con cui il gruppo ha voluto promuovere la relazione tra mondo scientifico, ricerca e mondo industriale per offrire ai propri clienti prodotti e servizi sempre più innovativi e validati da sperimentazione scientifica. Tutto questo, rafforzando ulteriormente la propria struttura R&D, regolatoria e commerciale con nuove competenze specifiche relativamente a medical devices per i mercati europei ed asiatici.

Sede IHS

Biofarma Group e IHS: dalla relazione tra scienza, ricerca e mondo industriale, prodotti e servizi sempre più innovativi

Quella di Giellepi è la storia di un’azienda che ha sempre sfidato i propri limiti per ricercare sempre nuove occasioni di crescita.

Dopo la sua nascita, nel 1998, dall’acquisizione di una branch italiana di una multinazionale, l’azienda ridefinisce il proprio business model, ripensando alle materie prime di cui Giellepi è distributore come ad un punto di partenza, non di arrivo, e iniziando a formulare e sviluppare nuovi prodotti da proporre al portfolio clienti.

La svolta è arrivata quando alla competitività commerciale si è proceduto a consolidare la capacità di sviluppo dei prodotti con il rigore del pensiero scientifico. Intensificando le relazioni con la comunità scientifica e creando una rete di stakeholder selezionati per riuscire a mettere a punto prodotti validati da studi clinici.

La creazione di un network di opinion leader e di critici esperti nel settore ha permesso di posizionare in modo specifico i prodotti, individuando, nel modo più rigoroso e concreto possibile, il campione da testare in fase di studi clinici.

Il grande progetto di Biofarma Group, che coniuga la forza finanziaria alla concretezza del progetto industriale, subentra nel 2021 con il processo di integrazione di IHS e soprattutto con il comune intento di sviluppare l’anima più squisitamente scientifica del gruppo, promuovendo la relazione tra scienza, ricerca e mondo industriale, per offrire ai clienti prodotti e servizi sempre più innovativi e validati da sperimentazione.

Sede Biofarma

Il gruppo Biofarma punta alla leadership tecnologica e di innovazione a livello globale

L’operazione conclusa da Biofarma Group rappresenta un passaggio strategico nel progetto di sviluppo del Gruppo, poiché conferma l’importanza di porre la capacità di innovare al centro del business, soprattutto in relazione ai mutamenti del comparto health care dove saranno richieste competenze, tecnologie e studi sempre più complessi. Un’evoluzione su cui ha scommesso anche Ardian gruppo di private equity francese, che proprio a gennaio 2022 ha acquisito da White Bridge Investments la maggioranza di Biofarma Group.

Biofarma è diventata leader nel suo mercato di riferimento attraverso un percorso di aggregazione di società complementari tra loro. Dal 2016, la società è cresciuta da circa 30 a oltre 230 milioni di fatturato, grazie alla crescita organica a doppia cifra e all’intensa attività di M&A: cinque acquisizioni in quattro anni). Quasi il 50% del fatturato è sviluppato su mercati internazionali, beneficiando della partnership con vari clienti globali.

Maurizio Castorina

L’operazione con Ardian – afferma l’amministratore delegato di Biofarma Maurizio Castorinapermetterà al gruppo di diventare il primo global player specializzato nel settore nutraceutico. Inoltre, le nuove risorse consentiranno di proseguire l’eccellente percorso di crescita e di aggregazione realizzato negli ultimi anni grazie al supporto di White Bridge Investments, valutando nuove interessanti opportunità d’espansione internazionale in Europa, in APAC e negli Stati Uniti“. “Infine, conclude Castorina, Biofarma continuerà ad investire significativamente in ricerca ed innovazione, veri fattori differenzianti nel nostro mercato, permettendo all’azienda di consolidare la propria leadership.

Contattaci per maggiori informazioni